News & Eventi

I grandi vini, il tartufo e non solo: il Piemonte tra le 7 best wine travel experiences 2020

Una delle regioni più importanti del vino italiano e mondiale tra le mete enogastronomiche dell’anno secondo “Wine Enthusiast”

Articolo fonte: www.winenews.it

Il castello di Grinzane Cavour sopra i vigneti ph SACCO/SINTESI

I grandi vini, dal Barolo al Barbaresco, dalla Barbera al Nizza, dal Gavi all’Arneis, dalle bollicine dell’Asti a quelle dell’Alta Langa, per dirne solo alcuni, prodotte in cantine spesso ultracentenarie, sua maestà il tartufo bianco, e dai tajarin alla carne battuta al coltello, dai grandi formaggi alla pasticceria che ruota intorno a quel frutto piccolo e prezioso che è la nocciola. Un patrimonio gastronomico unico che si intreccia a paesaggi che mescolano le colline sormontate da castelli in cui si è fatta la storia d’Italia (con Torino che è stata capitale) alle Alpi, le risaie ai grandi noccioleti. Un mix magico, che fa del Piemonte una delle “7 best wine travel experiences 2020” per il magazine Usa “Wine Enthusiast”, la cui italian editor è Kerin O’Keefe.
“Sip Nebbiolo and Hunt white truffles in Piedmont”, “Degustare nebbiolo e cercare tartufo bianco in Piemonte”, il titolo dell’articolo, che sintetizza due delle esperienze più amate e ricercate dagli enoturisti delle Langhe Patrimonio Unesco, tra i territori più importanti d’Italia, e di quel Piemonte che è nel novero delle grandi destinazioni enoturistiche del 2020, in una lista di “Wine Enthusiast” decisamente dedicata ai grandi classici, visto che ne fanno parte anche la Napa Valley in California, la Champagne in Francia, Margaret River in Australia, la Valle de Douro in Portogallo, Mendoza in Argentina e il Kruger National Park in Australia.

Articolo fonte: www.winenews.it